Borgosatollo, 67enne muore a un anno da incidente

Maria Luisa Chiaf ha perso la vita sabato scorso dopo che a dicembre 2018 era stata investita in bicicletta da un'auto in via Di Vittorio. Oggi il funerale.

(red.) A undici mesi di distanza dall’investimento che l’aveva ridotta in coma, non ce l’ha fatta e ha perso la vita. Maria Luisa Chiaf, 67enne di Borgosatollo, è morta sabato scorso 9 novembre e il magistrato aveva disposto l’autopsia sulla salma per capire se ci fosse un collegamento tra quell’investimento e la morte. Era il 22 dicembre del 2018 quando la signora, in sella alla sua bicicletta, si stava muovendo in via Di Vittorio per raggiungere un parente e fargli visita. Ma a un certo punto venne travolta da una Renault Clio Van che aveva tentato di frenare dopo aver visto la ciclista, ma il conducente non era riuscito a evitare il colpo.

Così la donna aveva sbattuto la testa contro il parabrezza ed era finita in coma in terapia intensiva in ospedale. In seguito era riuscita a riprendersi ed era stata condotta in una struttura dove continuare la riabilitazione, ma spesso con ricadute. Fino al momento in cui le sue condizioni sono peggiorate nella settimana precedente al 15 novembre 2019 e poi al decesso. Dopo essere stata effettuata l’autopsia, oggi pomeriggio, venerdì 15 alle 14,30 sarà celebrato il funerale. La donna, che aveva perso il marito un mese fa, lascia due figli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.