“100 anni di pace” in mostra dai Saveriani

Più informazioni su

    (red.) Sabato alle ore 15 nella Sala San Cristo dei Missionari Saveriani, in via Piamarta 9 in città, sarà Angela Dogliotti a inaugurare, insieme al presidente del consiglio comunale Roberto Cammarata,la mostra fotografica “100 anni di pace: la costruzione della pace dal Novecento ad oggi”.
    Curata dal prestigioso Centro Studi Sereno Regis di Torino, la rassegna è promossa da un ampio ventaglio di associazioni pacifiste cattoliche e laiche bresciane, dalle Acli a Pax Christi, da Opal al Movimento Nonviolento.

    Questa cospicua rassegna documentale e iconografica illustra i percorsi di pace e le lotte nonviolente che nel corso di questi ultimi 100 anni, solitamente ricordati esclusivamente per gli eventi bellici, li hanno affiancati, preceduti e seguiti. Tre le sezioni in cui si articola: ‘Superare l’idea del nemico’, ‘La forza della nonviolenza per costruire la giustizia’ e ‘Come fare pace con la natura’.

    Sono esposti centinaia di testi e immagini sulle rivendicazioni, i movimenti, gli eventi, le idee della nonviolenza, corredati da una cronologia di eventi, iniziative e pubblicazioni: una efficacissima controstoria del Novecento, dal momento che non sono state solamente le guerre e il sangue sparso a indirizzare il cammino dell’umanità, ma anche e soprattutto le azioni di pace, le campagne e le lotte nonviolente di cui l’ultimo secolo è stato testimonianza.

    Aperta fino a sabato 30 novembre, dal martedì alla domenica dalle ore 16.30 alle 20, nell’ambito del Festival della Pace promosso dal Comune, la mostra è a ingresso gratuito. Per le scolaresche è aperta anche di mattina su prenotazione. Informazioni e ragguagli al 339/6243617.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.