R Young: premiata la 4 BIVIT dell’Einaudi di Chiari

Più informazioni su

    (red.) L’Istituto di Istruzione Superiore “Luigi Einaudi” di Chiari (Brescia) è tra i premiati del Premio R Young promosso dal Comitato Claudio De Albertis all’interno del prestigioso Premio Lombardia E’ Ricerca, conferito dalla Regione in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, alle proposte più innovative degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado (statali e paritarie), e dei percorsi di istruzione e formazione professionale (Iefp).

    Il Premio R Young, grande novità 2019 di Lombardia E’ Ricerca, ha coinvolto le scuole su progetti aventi come tema smart cities, città intelligenti, con particolare attenzione all’ambiente e alla qualità della vita.

    Con il lavoro “Cantina Erbamat: progetto di un’azienda vitivinicola ecosostenibile”, i ragazzi della 4 BIVIT dell’Einaudi hanno portato a casa per il loro Istituto un premio di 1.250 euro lordi da destinarsi ad attività didattica e di ricerca.

    “Abbiamo istituito un Premio per progetti concreti mirati alla salvaguardia dell’ambiente e al miglioramento della qualità della vita – commenta De Albertis – Per quanto riguarda il progetto di Chiari, abbiamo premiato l’attenzione al territorio e alla sua salvaguardia”.

    Il progetto riguarda la realizzazione di una cantina vitivinicola ecosostenibile. I ragazzi hanno immaginato una struttura completamente autosufficiente dal punto di vista energetico, quindi ad impatto zero e gestita in regime di agricoltura biologica, per la realizzazione di un prodotto di qualità e a bassissimo impatto sull’ambiente circostante. I progetti sono stati valutati e selezionati da una giuria composta da Carla De Albertis – Presidente Comitato, Andrea Cancellato – Direttore MEET, Centro cultura digitale Milano e Presidente Federculture Roma, Giovanni Contini – Ingegnere, Consigliere Ordine Ingegneri Milano, Componente commissioni industria 4.0, Bruno Dapei – Direttore Comitato e A.D WikiMilano, Luca Levati, Direttore Radio Lombardia e Bruna Sinnone – Preside, ex presidente Dirpresidi, ex direttore CISEM.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.