Leonessa, respinte 4 richieste di scarcerazione

Ieri comunicata la decisione del tribunale del Riesame. Si parla di indagati nell'ambito dell'inchiesta su criminalità organizzati, reati fiscali e contro Pa.

(red.) Quattro tra i diversi arrestati nell’ambito della maxi operazione “Leonessa” per, a vario titolo, criminalità organizzata, reati fiscali e contro la pubblica amministrazione, si sono visti rigettare il ricorso da parte del tribunale del Riesame di Brescia. Avevano chiesto di revocare la misura del carcere o in una forma più lieve dopo essere finiti nei guai da parte della procura di Brescia, dalla Guardia di Finanza e Polizia di Stato.

Uno di loro è indagato per concorso esterno e tutti i quattro martedì 15 ottobre avevano presentato l’istanza, di cui ieri, giovedì, è emersa la decisione sul respingimento. Ora si attendono le motivazioni nell’arco di un mese e mezzo e si stanno discutendo altre udienze al Riesame.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.