Area feste Adro, si torna a processo da marzo

Ieri si è svolta un'udienza del procedimento per gli imputati (anche l'ex sindaco Lancini) per presunti appalti assegnati agli "amici". Si torna il 20 marzo.

(red.) Nella giornata di ieri, giovedì 17 ottobre, in tribunale a Brescia si è svolta un’udienza nell’ambito di un secondo processo per la vicenda sull’area feste di Adro. L’accusa per tutti è quella per appalti assegnati agli “amici” e tra gli imputati ci sono anche l’ex sindaco e attuale europarlamentare Oscar Lancini.

Alla sbarra ci sono otto soggetti e si tratta di tutti quelli che erano stati condannati o assolti nel primo processo. A questo punto il procedimento è stato aggiornato al prossimo 20 marzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.