Lettere al direttore

Inps scrive ai bresciani: scusate i disagi, riapriamo mercoledì

Più informazioni su

    Come è noto, da lunedì 30 settembre la Sede Inps di Brescia è rimasta chiusa per motivi di sicurezza dopo il verificarsi di due principi di incendio ai piani alti dell’edificio di Via Benedetto Croce.
    A seguito dei predetti episodi, i Vigili del Fuoco, prontamente intervenuti, hanno disposto una serie di misure urgenti, finalizzate a mettere in sicurezza l’edificio e consentirne l’agibilità fino a quando non sarà ripristinato l’impianto antincendio. Le verifiche e le misure precauzionali richieste dai Vigili del Fuoco sono state completate in data odierna, per cui da domani la Sede di Brescia tornerà pienamente operativa sia per quanto riguarda l’attività amministrativa che l’apertura al pubblico.

     

    Come Inps siamo ben consapevoli che sette giorni lavorativi di stop hanno comportato non pochi disagi per l’utenza, posso però assicurare che tutti i soggetti coinvolti hanno fatto del loro meglio per ridurre al minimo indispensabile i giorni di chiusura. In tale contesto, insieme al Direttore della Sede, mi corre l’obbligo di ringraziare i responsabili, il personale, la RSU e le OO.SS. per lo spirito di collaborazione dimostrato; i Vigili del Fuoco per la tempestività dell’intervento, la leale collaborazione istituzionale ed il fondamentale ruolo di indirizzo assicuratoci attraverso le prescrizioni emesse; l’Ufficio tecnico regionale per lo straordinario impegno profuso per coordinare gli interventi e le ditte esterne; il sig. Prefetto per l’interessamento manifestato.

    L’occasione è anche utile per informare la cittadinanza che la Direzione regionale ha già da tempo avviato la procedura per l’individuazione di uno stabile in grado di garantire standard edilizi moderni ed ad alta efficienza energetica ove allocare la Sede di Brescia alla scadenza dell’attuale contratto. Entro la fine dell’anno si concluderà l’iter per l’individuazione della struttura più idonea tra le offerte pervenute. 

    Giuliano Quattrone, direttore regionale

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.