Folgorato durante lavori edili, muore 51enne

Angelo Baresi, di Rudiano, stava lavorando in un cantiere a Castiglione delle Stiviere, quando ha preso una scossa da 15 mila volt di potenza.

Più informazioni su

    (red.) Folgorato in un cantiere edile a Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova. Nella giornata di mercoledì 21 agosto, un 51enne di Rudiano, nella Bassa Bresciana, ha perso la vita a causa di una scossa elettrica da 15 mila volt. Si chiamava Angelo Baresi, era sposato e aveva due figli

    Secondo una prima testimonianza raccolta dai carabinieri del paese, accorsi sul posto insieme ai soccorsi sanitari e ai vigili del fuoco, l’uomo stava facendo una gettata di calcestruzzo sul soffitto di un garage. A un tratto, il grosso tubo di metallo utilizzato per aspirare il materiale da una betoniera ha toccato un cavo elettrico da 15 mila volt che ha trasmesso una scossa all’operaio. 
    Angelo Baresi, dopo la chiamata ai soccorsi, è stato rianimato a lungo e trasferito con l’elisoccorso all’ospedale Civile di Brescia. Purtroppo però, ha cessato di vivere poco dopo l’arrivo nel nosocomio.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.