Nubifragio, Brescia chiede lo stato d’emergenza

Per la tempesta del 12 agosto che ha messo in ginocchio il capoluogo. Colpite numerose abitazioni private, e una serie di stabili pubblici.

Più informazioni su

    (red.) Il Comune di Brescia ha ufficialmente richiesto il riconoscimento dello stato di emergenza in seguito ai danni causati dai fenomeni climatici verificatesi lunedì 12 agosto 2019, sul proprio territorio.


    La nota, a firma del Vice Sindaco della città Laura Castelletti, è stata inoltrata venerdì 16 agosto, ai competenti uffici della Regione Lombardia, a cui si richiede, con riferimento all’art. 24 del Codice di Protezione Civile (D.Lgs. n° 1/2018), di attivarsi per il riconoscimento dello stato di emergenza per gli ingenti danni subiti da beni di proprietà sia pubblica sia privata. In particolare sono stati coinvolti dai danneggiamenti edifici, recinzioni, beni mobili, alberature, giochi, arredi urbani, segnaletica verticale, manufatti stradali ed impianti di erogazione di servizi pubblici.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.