Mompiano, disabile cade e annega nella roggia

Si tratta di un 50enne ospite della struttura Nikolajewka. Stava attraversando un ponticello. Si cercano di capire le cause. Atto volontario?

Più informazioni su

    (red.) Stava circolando sulla propria carrozzina elettrica tra via Nikolajewka e la vicina via Garzetta, nel quartiere di Mompiano, nella zona nord della città, non distante dal centro sportivo Club Azzurri. Nell’attraversare un ponticello di cemento, però, Abdul Ndiaye, 50 anni, ospite della struttura per disabili Nikolajewka, è finito nella roggia, annegando in pochi centimetri d’acqua. La tragedia è avvenuta nella giornata di sabato 17 agosto, intorno alle 19. 

    Gli inquirenti e i vigili del fuoco, tra i primi a giungere sul posto per prestare i primi soccorsi, stanno ora cercando di capire le cause della morte dell’immigrato di origine senegalese, da poco diventato cittadino italiano. E’ da capire se la caduta sia stata causata da una manovra azzardata, un malore oppure un atto estremo estremo voluto. A prescindere dalle cause del decesso resta comunque la tragedia.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.