D‘Annunzio, annunciati nuovi sviluppi per scalo

Roccasecca (Gda Haldling) parla di 160 milioni di investimenti (forse con Verona) e voli cargo verso Inghilterra già da settembre. E puntare su e-commerce.

(red.) Ennesimo annuncio di un tentativo di rilancio, in chiave cargo, dell’aeroporto “Gabriele D’Annunzio” di Montichiari, nel bresciano? Massimo Roccasecca, amministratore unico di Gda Handling che per conto della Catullo muove le merci e scarica e carica aerei, in un’intervista al portale Air Cargo Italy riportata dal Giornale di Brescia parla di uno sviluppo che coinvolgerà lo scalo bresciano. E annuncia voli cargo da settembre verso l’Inghilterra e investimenti (forse compreso Verona) per 160 milioni di euro fino al 2025. E a operare i voli verso la Gran Bretagna sarebbe TopJets Worldwide, con la possibilità futura di trasportare anche passeggeri verso l’America.

Ma la missione principale sarà il cargo. Lo scalo bresciano è quello principale per Poste Italiane in questa zona del nord Italia e anche Dhl ha dato in affitto un magazzino. L’idea potrebbe essere quella di sfruttare di più il “D’Annunzio” rispetto a Malpensa a livello di merci da parte degli operatori bresciani. E Roccasecca parla degli investimenti per 8 milioni di euro effettuati nell’estate 2018 per rifare la pista, annunciando nuove infrastrutture e un magazzino dedicato. L’e-commerce è un settore in esplosione rispetto alla normale corrispondenza e su questo Brescia potrebbe avere un ruolo importante.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.