Move In, 100 mila veicoli bresciani riabilitati

Installando scatola nera, le auto più inquinanti potranno tornare su strada anche nel periodo a loro vietato. Ma non possono superare i 9 mila km l'anno.

(red.) Dal prossimo 1 ottobre e fino ad aprile del 2020 e così negli anni successivi anche il traffico bresciano potrebbe essere più sostenuto. Infatti, negli ultimi anni i mezzi più inquinanti non potevano circolare dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 19,30. Ma ora vengono riabilitati. La Regione Lombardia ha stabilito una deroga che coinvolge anche oltre 100 mila veicoli in provincia di Brescia. Si tratta del progetto “Move-In” al quale potranno aderire piazzando una piccola scatola nera sul mezzo e in modo da essere monitorato. Ma con una prescrizione: non si potranno superare i 9 mila chilometri all’anno.

La misura riguarda i mezzi benzina euro 0, diesel Euro 0, 1, 2 e 3 per un totale di 109 mila veicoli. E tramite la scatola nera si potranno controllare tragitti percorsi e anche lo stile di guida. Una soluzione che a livello lombardo potrà muovere 1,3 milioni di mezzi altrimenti destinati a restare in garage. E gli automobilisti che adottano uno stile di guida corretto ed ecologico, muovendosi tra i 70 e 110 km orari tra tangenziali e autostrade potranno avere dei premi, come l’aumento dei chilometri da poter percorrere in un anno. Si potrà aderire al progetto tramite il sito internet dedicato e installare la black-box nei centri attrezzati. L’importo è di 50 euro il primo anno e 20 euro per ogni rinnovo annuale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.