Montichiari, lavora al mercato, ma è disoccupato

La Polizia Locale ha fermato un addetto pakistano e un commerciante cinese: il primo percepiva un assegno ma operava per il secondo multato di 5 mila euro.

(red.) Nei giorni precedenti a lunedì 1 luglio gli agenti della Polizia Locale di Montichiari sono stati impegnati nei consueti controlli durante lo svolgimento del mercato rionale settimanale. E così nei guai sono finiti un lavoratore pachistano e un commerciante cinese. Il primo, disoccupato, percepiva un assegno di disoccupazione eppure lavorava in nero proprio tramite il commerciante cinese.

I due sono stati segnalati all’Ispettorato del Lavoro di Brescia, con l’addetto che rischia una denuncia per truffa aggravata ai danni dello Stato e il cinese ha incassato 5 mila euro di multa. Durante le verifiche sono stati emessi altri cinque verbali tra mancata esposizione di prezzi e un’eccessiva occupazione del suolo di vendita rispetto al consentito. Infine, un altro è stato multato per accattonaggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.