Quantcast

Formazione, nasce «Management 4 Steel»

Quattro player, gruppi Aso, Duferco, Feralpi e Pittini insieme per costruire un centro di aggiornamento dedicato ai collaboratori interni.

Più informazioni su

    (red.) Nell’epoca della condivisione, anche la formazione, di alto livello, si fa in team. Meglio ancora quando le sfide da affrontare sono veloci tanto quanto il tempo del cambiamento. Tra competenze sempre più orientate al 4.0 e soft skills trasversali, la moderna formazione significa investire per una crescita condivisa. Questo è il filo che lega quattro tra i più importanti Gruppi Siderurgici italiani in una iniziativa che supera le individualità aziendali per puntare ad un progetto d’insieme. Dal bisogno di formare figure sempre più competenti è nato il progetto «Management 4 Steel», l’Academy Siderurgica fortemente voluta dai Gruppi Aso, Duferco, Feralpi e Pittini, rivolta ad alcuni dei collaboratori interni.

     

    La convenzione, firmata il 29 maggio, non solo pone in risalto l’importanza di investire sui giovani per favorire l’accrescimento culturale, ma per la prima volta sancisce anche una collaborazione virtuosa per un progetto comune, studiato ad hoc per formare le proprie risorse che saranno alfieri del cambiamento all’interno delle singole aziende. Il percorso di alta formazione, approvato e condiviso tra le società, ha l’obiettivo di fornire conoscenze trasversali, favorendo al tempo stesso la creazione di un network in ambito siderurgico.
    “Management 4 Steel” è una risposta d’insieme nata per supportare la competitività in un
    panorama industriale in continua evoluzione, e sempre più globalizzato come quello dell’acciaio. È in questo contesto che le imprese hanno la responsabilità di allineare le competenze delle proprie risorse, avviando una trasformazione radicale che incorpori, tra le altre, anche le innovazioni derivanti dall’industria 4.0. Per questo, chi parteciperà alla formazione avrà un compito strategico in più: saper anticipare le nuove tendenze dei mercati per far fronte alla necessità di innovazione e diffusione della cultura dell’acciaio. La convenzione quadro tra le quattro società è solo un primo elemento di sviluppo, da cui partire per creare un percorso di crescita continuativo negli anni. L’avvio del progetto avverrà in autunno.

    Il percorso formativo, sviluppato in collaborazione con Officina Pittini per la formazione (Corporate School del Gruppo Pittini) e ISFOR Formazione e Ricerca (Divisione della Fondazione AIB per la Formazione Continua), si articola in un anno e prevede un programma strutturato per moduli dove sia le cosiddette soft skill sia i temi più strettamente legati all’organizzazione aziendale saranno trattati nell’ottica specialistica dell’impresa che produce acciaio da forno elettrico.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.