Montichiari, niente figlia a scuola: arriva la Polizia

"Non abbiamo tempo di portarla, la scuola venga a prenderla" si sono sentiti dire gli agenti che si sono presentati in casa di una coppia di egiziani.

Più informazioni su

(red.) “Non abbiamo tempo, siamo troppo impegnati per portare nostra figlia a scuola. Se gli insegnanti venissero a prenderla per noi non ci sarebbero problemi”. E’ quanto si sono sentiti dire gli agenti bresciani della Polizia Locale di Montichiari che nei giorni precedenti a giovedì 14 marzo hanno raggiunto l’abitazione di una coppia di egiziani. Infatti, nella scuola elementare del paese in cui risulta essere stata iscritta, la loro figlia di 8 anni non si è mai presentata. Per questo motivo dalla dirigenza nelle scorse settimane era partita una segnalazione alla municipale che ha voluto vederci chiaro.

Il reato è quello di mancata osservanza dell’obbligo di istruzione nei confronti della bambina e che prevede una sanzione di 30 euro, ma è arrivata anche una denuncia. La coppia di egiziani – lui di 36 anni e lei di 29, entrambi operai – non ha problemi alle spalle, ma ora è sotto l’attenzione della procura dei Minori di Brescia. Sembra che gli insegnanti non siano riusciti a convincere i genitori a portare la figlia a scuola, ma ora dovranno farlo, spinti da un atto giudiziario e dalle forze dell’ordine.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.