Distillerie Franciacorta venduta a Stock

L'azienda di Gussago assorbita dalla società che commercializza Stock 84, Limoncè e la vodka Keglevich. Passaggio da maggio 2019.

Più informazioni su

    (red.) Stock srl, storico produttore di liquori conosciuto a livello internazionale, annuncia l’acquisizione di Distillerie Franciacorta S.p.A., azienda fondata nel 1901 a Gussago in Franciacorta e con una lunga tradizione in particolare nel segmento delle grappe.
    Obiettivo dell’operazione, spiega una nota, è la valorizzazione della storia e del know-how dell’azienda, i cui marchi saranno mantenuti e potenziati, in un’ottica di continuità con la proprietà storica, nell’importante contesto a vocazione vitivinicola del territorio di Franciacorta. La grande tradizione di Distillerie Franciacorta e le importanti competenze del suo personale, in particolare nel segmento delle grappe, ma anche nei vini e nei liquori, costituiscono elementi strategici che, uniti alla struttura organizzativa e commerciale di Stock, permetteranno alla nuova realtà di consolidare il posizionamento sul mercato quale top player del settore.
    L’operazione diventerà effettiva a partire dal 6 maggio 2019. Gli advisor coinvolti nell’operazione per conto di Stock sono stati Studio Legale Bird&Bird nella persona di Francesco Barbieri, Partners S.p.A. con Michele Preda e Gianluca Cinti per gli aspetti strategici e M&A, e Grant Thornton in qualità di advisor finanziario. Distillerie Franciacorta è stata assistita da Studio Seccamani Mazzoli, dallo studio legaleMendolia & Partners, e dai professionisti Professor Bini e Professor Galli.

    Questa operazione costituisce un importante investimento di Stock sul territorio italiano, – sottolinea Michael Kennedy, Amministratore Delegato di Stock S.r.l. – un primo passo di un progetto a lungo termine che intende consolidare e far crescere ancora di più la presenza di Stock in Italia, e che consentirà a entrambe le aziende di sviluppare con maggiore forza i rispettivi brand, valorizzando la produzione locale sul territorio di Franciacorta. Con questa operazione, Stock e Distillerie Franciacorta potranno diventare, insieme, il più rilevante player in Italia nel settore delle grappe, con un forte presidio della fascia premium sia per quanto riguarda i distillati, sia per quanto riguarda i vini prodotti in Franciacorta”.
    Le molteplici sinergie e la complementarietà delle reti commerciali delle due aziende consentiranno di dare una spinta maggiore alla crescita di tutti i brand, attraverso una graduale integrazione, con il contributo della proprietà storica, che affiancherà il nuovo management per un periodo di 4 anni. La forte presenza del gruppo Stock sui mercati esteri, inoltre, permetterà di incrementare la diffusione dei brand di Gussago fuori dai confini nazionali, con una più forte spinta all’internazionalizzazione. 

     

    A proposito di Stock
    Stock è un produttore storico nel settore del beverage e fra i più conosciuti e apprezzati a livello mondiale. Stock s.r.l. (Stock) fa parte di Stock Spirits Group, leader nel settore dei liquori nell’Europa Centro-Orientale, che distribuisce a livello globale un’ampia gamma di marchi europei di alta qualità. Fu fondata in Italia nel 1884 da Lionello Stock che, negli anni, ne ha portato i prodotti in tutto il mondo. Nel 2013, Stock Spirits Group PLC viene quotata in borsa sul mercato inglese. In più di 130 anni di storia, Stock è sempre stata capace di interpretare con successo i trend di mercato del momento, ed è stata vera e propria pioniera nel marketing degli spirits: pubblicità, campagne radio, inviti a concerti e a partite di calcio, collaborazioni con stilisti quali Christian Dior. In Italia l’azienda è principalmente conosciuta per il Brandy Stock 84, ed è leader di mercato con Limoncè e la vodka Keglevich.

     

     

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.