Villa Carcina, parco Glisenti colpito dai cinghiali

L'assalto nel giorno in cui sarebbe dovuta partire la loro caccia. Era già successo lo scorso dicembre e gennaio. Comune farà installare una recinzione.

Più informazioni su

(red.) Non è la prima volta che succede e ora si stanno cercando le soluzioni per evitare che possa accadere di nuovo. L’area verde del parco di Villa Glisenti a Villa Carcina, nel bresciano, è stata ancora presa d’assalto dai cinghiali. E le conseguenze si notano sul prato completamente distrutto in più parti dalla furia degli ungulati. Tra l’altro, per ironia della sorte, l’assalto da parte degli animali, avvenuto domenica 7 ottobre, si è registrato nel giorno in cui sarebbe dovuta partire la caccia proprio a questi esemplari.

Di quanto accaduto è già stato avvisato il Comune che ora fa sapere di voler prendere dei provvedimenti per tenere controllati gli animali. E c’è la volontà, la prossima primavera, di allestire una recinzione di protezione tra la suggestiva area naturale e le valli confinanti da dove gli ungulati scendono alla ricerca di cibo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.