Montichiari, vandali di notte al Giardino dei Giusti

Sabato qualcuno ha raggiunto l'area verde sul monte di San Pancrazio e scagliandosi su alberi e cippi a figure che si sono distinte nel meglio per altri.

Più informazioni su

    (red.) Nella notte tra sabato 22 e domenica 23 settembre si è verificato uno spregevole atto di vandalismo a Montichiari, nel bresciano. Qualcuno ha raggiunto il monte di San Pancrazio, a due passi dalla Pieve, per entrare nel Giardino dei Giusti. Si tratta di un’area verde che il Comune aveva fatto allestire e dedicato a quanti si sono distinti con atti meritori.

    Non a caso sono rappresentati il premio Nobel per la Pace Elie Wiesel, un’imprenditrice di Castenedolo e un medico ebreo che aveva operato a Montichiari. Ciascuno ha un albero e un cippo a ricordo, ma questi, come dà notizia il Giornale di Brescia, sono stati divelti e vandalizzati. Dal Comune parlano di un atto inqualificabile e si chiede la collaborazione di tutti per evitare altri episodi simili. Tra l’altro il paese era già stato colpito nei simboli, come il doppio raid al parco Caduti di Nassiriya dedicato ai carabinieri.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.