Borghesi: “Regole e controlli contro il terrorismo”

Più informazioni su

    (red.) “È inutile continuare a parlare di integrazione e porte aperte per tutti, quando chi ha ricevuto accoglienza e tutele poi ripaga finanziando i terroristi islamici”. 
    “Dall’operazione anti-terrorismo che viene oggi analizzata sul quotidiano La Verità, e che fa riferimento ad una cellula terroristica attiva ed operante nella mia Brescia, emerge un sistema radicato e fin troppo efficiente. Alcuni sostenitori di terroristi raccoglievano denaro all’interno delle comunità musulmane locali a supporto dei terroristi islamici sul campo di battaglia, arrivando ad accumulare addirittura DUE MILIONI di euro per finanziare i jihadisti. Comunità islamiche che erano consapevoli di finanziare le attività terroristiche, secondo quanto sostengono i pm Tronci e Battaglia, che ringrazio sentitamente per questa operazione”. 
    “Per combattere il terrorismo islamico non serve l’integrazione.. ci vogliono REGOLE, CONTROLLI e soprattutto ESPULSIONI!”

    Queste le dichiarazioni di Stefano Borghesi, Senatore bresciano della Lega, in merito agli arresti per terrorismo avvenuti nelle scorse ore.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.