Condanne Stamina, imputati vanno in appello

2 anni ciascuno per i quattro accusati a Torino. Pene "solo" per somministrazione di farmaci imperfetti. Risarcimenti saranno definiti in fase civile.

Più informazioni su

    (red.) Hanno annunciato ricorso in appello i legali dei quattro imputati coinvolti nel filone bresciano del processo Stamina e condannati lunedì 29 maggio dal tribunale di Torino a due anni di reclusione ciascuno. Sono Ermanna Derelli, Arnalda Lanfranchi, Fulvio Porta e Carmen Terraroli. Per loro è stato riconosciuto solo uno dei capi di imputazione, quello di somministrazione di farmaci imperfetti.

    Gli altri, invece, dal trattamento con farmaci pericolosi all’associazione a delinquere, truffa e abuso d’ufficio (per due di loro) sono cadute perché il fatto non sussiste o non costituisce reato. Secondo i legali dei quattro, quindi, è stata quasi del tutto smontata l’accusa formulata dai pubblici ministeri Aghemo e Bergamasco. Gli stessi legali degli imputati hanno anche sottolineato che la somministrazione dei farmaci per cui sono stati condannati sarebbe stata legata al rispetto di una delibera aziendale dell’ospedale Civile di Brescia.

    Dal punto di vista delle pene, nessuno dei quattro andrà in carcere, ma in primo grado è stato stabilito che dovranno pagare 30 mila euro. Per quanto riguarda la richiesta di risarcimento formulata da sei famiglie (solo due l’avranno), dalla Regione Lombardia, Aifa, Ministero della Salute e Medicina Democratica, è stata accolta, ma la determinazione avverrà in sede civile. L’ospedale bresciano si è riservato di commentare la sentenza dopo la pubblicazione delle motivazioni prevista per il 28 luglio.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.