Atenei mondiali, Statale tra i competitivi

L'università degli Studi di Brescia al 701° posto su 3.800 nel mondo. Scala posizioni tra riviste scientifiche e in settore medico. Poco per stranieri.

Più informazioni su

(red.) Università del Massachusetts, Standford e Harvard rispettivamente al primo, secondo e terzo posto nella graduatoria mondiale. Ma c’è spazio anche per la Statale di Brescia nella lista dei 3.800 atenei più competitivi a livello globale e stilata dalla Quacquarelli Symonds. L’elenco, riportato dal Giornale di Brescia, si basa su diversi criteri. Dalle risorse per l’insegnamento alla qualità della ricerca, dall’occupazione dei laureati e fino al livello di internazionalità.
Brescia figura in 701° posizione su 3.800, che si alza ai 300 e 400 nel settore medico. La Statale è una delle ventisei università inserite nella lista italiana, dominata dal Politecnico di Milano, Bologna e Sapienza di Roma. Il nostro ateneo scala posizioni anche per il numero di citazioni sulle riviste scientifiche scritte da chi è stato alla Statale dal 2011 al 2015. Ma c’è un lato negativo. L’Italia (Brescia compresa) è tra i fanalini di coda per quanto riguarda insegnanti e studenti stranieri nei nostri atenei.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.