Quantcast

Permessi facili, processo diviso in due date

47 imputati per la sanatoria dal 2007 al 2009 con datori di lavoro e immigrati. 22 di loro saranno giudicati il 22 novembre, gli altri dal 25 maggio 2017.

Più informazioni su

(red.) In 47, tra datori di lavoro e immigrati, sono imputati nel processo sfociato dopo l’inchiesta sui presunti “permessi facili” concessi agli stranieri nei periodi di sanatoria dal 2007 al 20009 e per un’occupazione con cui ottenere il permesso di soggiorno. Giovedì 21 luglio il tribunale di Brescia, nella seconda sezione penale, ha ospitato un’udienza convocata dalla presidente Anna Di Martino per definire le modalità in cui si svolgerà il procedimento giudiziario.
L’inchiesta condotta dalla procura era terminata con 128 indagati. Poi molti di loro avevano preferito essere giudicati con rito abbreviato e altri erano stati prosciolti nell’udienza preliminare. Ne sono rimasti 47 che saranno giudicati in due date diverse. 22 di loro saranno alla sbarra il 22 novembre, senza testimoni, ma con memorie difensive. Gli altri 25, invece, saranno a dibattimento dal 25 maggio 2017.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.