Quantcast

Brescia, mostra di Christo apre al pubblico

Dal 7 aprile al 18 settembre l'allestimento di "Water projects" al museo di Santa Giulia. Dal 18 giugno si affiancherà alla passerella a Iseo.

Christo(red.) 150 opere tra disegni, dipinti, bozze e progetti e un’intera sala dedicata alla più grande delle idee, quella di “The Floating Piers”. Sono esposte da giovedì 7 aprile fino al 18 settembre al museo di Santa Giulia di Brescia per la mostra “Christo and Jeanne Claude. Water projects”. Sono idee che mettono al centro l’uso dell’acqua, sia mare, lago, fiume oppure oceano, alla quale i due coniugi artisti hanno lavorato dagli anni Sessanta. C’è spazio anche per installazioni e video che mostrano graficamente i progetti. Ma l’area più ambita e visitata dovrebbe essere quella dedicata alla passerella di Christo, che sarà aperta e percorribile gratuitamente dal pubblico sul lago d’Iseo dal 18 giugno al 3 luglio. Dal punto di vista dell’allestimento ci sono sezioni legate alla cronologia con tutte le opere cui l’artista di origine bulgara ha lavorato insieme alla moglie Jeanne Claude prima che questa morisse nel 2009. Poi plastici e collages dagli imballaggi fino alla costruzione, sulla carta, dei pontili, compreso quello di The Floating.
Dopo l’apertura rivolta alla stampa e alle autorità di mercoledì 6 aprile, con il sindaco Emilio Del Bono e l’assessore alla Cultura Laura Castelletti, dal 7 può accedere anche il pubblico. L’allestimento si può visitare fino al 15 giugno dal martedì al venerdì dalle 9,30 alle 17,30 e giovedì fino alle 22, sabato e domenica dalle 9,30 alle 19, mentre resta chiuso il lunedì e nei giorni festivi. Dal 16 giugno al 18 settembre sarà aperto dal martedì alla domenica dalle 10,30 alle 19 e giovedì fino alle 22. Il biglietto d’ingresso è di 10 euro con varie riduzioni per categorie e gratuito per i bambini fino ai 5 anni. Previste anche visite guidate a prezzi scontati e abbonamenti familiari da 20,50, 25 e 29,50 euro. L’esposizione è curata da Germano Celant e prodotta dalla Fondazione Brescia Musei, proponendosi di portare Brescia tra le città a livello internazionale viste quelle in cui si è messo in mostra Christo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.