Quantcast

Nave, tetto a fuoco, famiglie evacuate

Venerdì 1 sera sono divampate le fiamme sulla copertura di una palazzina in via Brescia. Bruciati 500 mq, residenti costretti a dormire fuori.

Più informazioni su

Incendio(red.) Nella serata di venerdì 1 gennaio è divampato un vasto incendio sul tetto di una palazzina di pochi piani al civico 146 di via Brescia a Nave, nel bresciano. Le fiamme si sono accese pochi minuti prima delle 21 quando all’interno si trovavano le quattro famiglie residenti. La causa principale potrebbe essere un surriscaldamento della canna fumaria che, a contatto con il rivestimento in legno del tetto, ha innescato il rogo. Nel momento in cui è successo il fatto, sono stati allertati subito i vigili del fuoco che hanno raggiunto il posto con sei automezzi provenienti da Brescia per diciotto uomini.
La colonna di fumo e il bagliore dell’incendio nella notte erano visibili anche a chilometri di distanza, facendo presagire il peggio per i residenti. I pompieri hanno impiegato ore per domare le fiamme, tanto da dover tagliare alcuni pezzi di legno sul tetto per non farle attecchire. Il bilancio finale è di circa 500 metri quadrati di tetto bruciato e le famiglie costrette a passare la notte in casa di amici e parenti. Gli appartamenti sono stati dichiarati inagibili in attesa di verifiche più puntuali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.