Italia in Rosa, Cantine Scolari premiate

E' questo il Chiaretto più buono insignito del Pompeo Molmenti. La rassegna enologica finisce domenica 7 giugno a Moniga.

Più informazioni su

    Luigi Alberti Amedeo Scolari Alessandro Luzzago consegna Molmenti 2015 (1)(red.) E’ stata inaugurata venerdì 5 giugno all’insegna di un boom di presenze, l’ottava edizione di Italia in Rosa, la rassegna dedicata ai Chiaretti e a tutto il panorama nazionale dei rosè. Questa mattina, sabato 6 giugno, nell’ambito del convegno “Valtènesi: dalle radici del rosé il futuro di un territorio”, svoltosi a villa Galnica di Puegnago nella sede del Consorzio Valtènesi, è stato assegnato come da tradizione il Trofeo Pompeo Molmenti, il tradizionale riconoscimento riservato ai Chiaretti divenuto a tutti gli effetti una competizione istituzionale: al premio hanno infatti partecipato esclusivamente i 20 Chiaretti che la scorsa settimana hanno ottenuto l’eccellenza (punteggio pari ad almeno 85/100) al Concorso Enologico Nazionale per la Doc Valtènesi-Garda Classico della Fiera del Vino di Polpenazze.
    Il premio è andato quest’anno alle Cantine Scolari di Raffa di Puegnago grazie al Valtènesi Chiaretto 2014: il riconoscimento è stato consegnato dal presidente di Italia in Rosa Luigi Alberti oltre che dal presidente del Consorzio Valtènesi Alessandro Luzzago. Nel terzetto arrivato in finale si sono distinti anche Antica Corte ai Ronchi di Bedizzole e Civielle di Moniga.
    Italia in Rosa si conclude domenica 7 giugno, nel castello di Moniga, con orario sempre fissato dalle 17 alle 23, proponendo in degustazione ai visitatori oltre 180 rosè presentati da 116 cantine del territorio e di tutta Italia. Due le degustazioni guidate gratuite condotte dal blogger Franco Ziliani in Castello: la prima, alle 17.30, dedicata ai Rosati del Centro Sud, Sud e Isole, la seconda alle 19 sulle Bollicine in Rosa. Entrambe sono comprese nel prezzo del biglietto (10 euro) ma da prenotare all’indirizzo mail info@italiainrosa.it.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.