Quantcast

Stamina, Vannoni patteggia a Torino

Il pm Giorgio Potito ha accolto la richiesta dei legali del presidente di Stamina Foundation. Sanitari del Civile rinviati a giudizio.

Più informazioni su

vannoni manifestazione(red.) Il gup Giorgio Potito ha accolto la richiesta di patteggiamento di Davide Vannoni sul caso Stamina, sperimentazione somministrata per un periodo all’ospedale Civile di Brescia. La pena concordata è di un anno e dieci mesi.
L’udienza preliminare si è conclusa con altri sei patteggiamenti a pene comprese tra un anno e un anno e nove mesi di carcere (per Marino Andolina, medico triestino e braccio destro di Vannoni), due condanne pronunciate con rito abbreviato e quattro rinvii a giudizio per i dirigenti della struttura bresciana. Si tratta dell’ex direttrice sanitaria Ermanna Derelli, del pediatra Fulvio Porta, della biologa Arnalda Lanfranchi e di Carmen Terraroli, segretaria referente del comitato etico. Il processo inizierà a Torino nel giugno 2016. Tra le accuse ci sono associazione a delinquere e truffa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.