Quantcast

Stamina, campagna web pro infusioni

Sull'hashtag #quattrocento postate decine di foto per ricordare i 400 pazienti che non hanno avuto effetti collaterali dalle infusioni.

(red.) Il metodo Stamina in uso agli spedali Civili di Brescia è una sperimentazione finita, come ha chiarito il decreto del ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Eppure c’è chi non si arrende e, nonostante le polemiche, vuole andare avanti con la somministrazione della cura inventata da Davide Vannoni.
Un gruppo di famiglie di pazienti che, fino a qualche tempo fa, erano in cura al Civile, hanno lanciato una campagna sul web per ricordare che oltre 400 infusioni sono state fatte utilizzando la metodica senza effetti collaterali.
Sull’hashtag #quattrocento, su Facebook, sono state postate diverse foto che ritraggono alcuni pazienti, tra cui parecchi bambini, che hanno effettuato le infusioni a Brescia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.