Lastre di amianto nel Garda, sub al lavoro

Le latsre di asbesto rinvenute a 50 metri di profondità nelle acque antistanti Torbole, nei pressi della foce del Sarca.

Più informazioni su

    (red.) Ancora un allarme ambientale nel bresciano. E, questa volta, proviene dal lago di Garda dove decine di lastre di amianto sono state gettate nel Benaco nelle acque antistanti Torbole, nei pressi della foce del Sarca.
    I materiali contenenti asbesto, pericolosi per la salute, si trovano su un’area di 200 metri quadri, ad una profondità compresa tra i 20 e 55 metri. Per il recupero sono intervenuti gli operatori della ditta bresciana Vrm di Angelo Modina, che collaborano con un rov subacqueo alla ditta Braido Sub di Trento, incaricata del recupero dei rifiuti da parte della Provincia autonoma.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.