Quantcast

Nuova Provincia: meno politica, più territorio

Il candidato presidente Pier Luigi Mottinelli illustra le caratteristiche del nuovo ente che dovrà coordinare le "richieste" dei 206 Municipi bresciani.

(red.) Partiti indietro, Comuni un passo avanti. E’ questo l’auspicio espresso dal candidato presidente della nuova Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli (Pd) a poche settimane delle elezioni (il 12 ottobre) per l’ente di “secondo livello” così come previsto dalla legge Del rio che ha riformato la geografia degli enti locali.
Comunque vada, Mottinelli sarà a guida di un gruppo che dovrà “gestire” le richieste dei 206 municipi bresciani che il nuovo ente dovrà amministrare. Un compito, ha spiegato l’ex consigliere democratico in Broletto, che guarda più al territorio che alla rappresentanza politica.
Cinque competenze richieste alla nuova Provincia di Brescia: territorio, ambiente, trasporto pubblico, infrastrutture, programmazione scolastica, edilizia e assitenza tecnico-amministrativa agli enti locali e al controllo dei fenomeni discriminatori.
Azioni per le quali il Broletto non sa ancora su quali fondi potrà disporre, ma che potrebbero essere una coda (a costo zero) di azioni già intraprese dal “vecchio” ente: ovvero il Piano territoriale di coordinamento provinciale, l’integrazione del Trasporto pubblico ferro-gomma, il Piano cave, la sicurezza stradale, il supporto all’Agenzia del pubblico trasporto.
Ciò che invece necessita di finanziamenti sono la scuola audiofonetica di Brescia, il centro non vedenti, la rete bibliotecaria bresciana che, senza risorse, rischiano di venire cancellate con un colpo di spugna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.