Quantcast

Brescia, sono 3 i punti di penalizzazione

Non è stata presentata la fidejussione da 800 mila euro per l'iscrizione al campionato cadetto. C'è tempo fino al 15 luglio poi niente serie B.

(red.) Sono davvero giorni bui per il Brescia calcio. Nella giornata di lunedì 30 giugno, la società sportiva non ha presentato la fidejussione da 800 mila euro necessaria per l’iscrizione al campionato di serie B. Sembra che il vertice tra John Visendi e Ubi Banca, tenutosi nel pomeriggio di ieri, non abbia dato sufficienti garanzie all’istituto di cedito, già fortemente esposto con le Rondinelle.
Per formalizzare alla lega calcio l’iscrizione al torneo c’è tempo fino al 15 luglio. Ad oggi, comunque, i biancoblu hanno accumulato tre punti di penalizzazione. La prima sanzione è, infatti, arrivata a causa del mancato pagamento degli stipendi di marzo e aprile dei propri tesserati. Al Brescia, insomma, manca la liquidità: circa 2,5 milioni di euro tanto per iniziare. Se questa cifra non verrà messa sul piatto nelle prossime due settimane, la società di Gino Corioni potrebbe fallire e ripartire dai dilettanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.