Pcb, il Sì di Orlando a Giulio Sesana

L’ex direttore di Arpa Brescia verrà nominato commissario unico per il Sin entro febbraio. Dopo l’incontro di Roma, soddisfatto Del Bono.

(red.) A Roma è andata bene. L ’incontro del sindaco di Brescia Emilio Del Bono con il Ministro delle politiche ambientali Andrea Orlando, infatti, ha portato al nulla osta per la regia unica sul sito Caffaro.
Al meeting romano di mercoledì 18 dicembre, durato circa un’ora e mezza, oltre al primo cittadino bresciano, ha partecipato l’assessore all’Ambiente Gianluigi Fondra.
Giulio Sesana, anch’egli presente, come auspicato, verrà nominato commissario straordinario per il Sin.
Il ministro Orlando, infatti, presenterà un emendamento specifico al decreto legge «Terre dei fuochi», varato  dal Consiglio dei ministri per occuparsi dei territori afflitti da danni ambientali, che inserirà la nomina dell’ex direttore dell’Arpa Brescia nel programma.
L’incarico consentirà di facilitare le procedure burocratiche e i rapporti tra i diversi soggetti coinvolti nelle operazioni di bonifica. L’obiettivo, è quasi superfluo dirlo,  è quello di agire in maniera rapida ed efficace.
Il provvedimento, ora,  dovrà essere valutato dalle Camere per poi essere approvato entro febbraio. Certo, avere un unico regista per le operazioni di bonifica del Sin Caffaro dovrebbe rendere il meccanismo più oliato.
Altro importante risultato dell’incontro, la nomina di un interlocutore unico della Sogesid, società del ministero che dovrà risanare il sito Caffaro. La figura nominata avrà rapporti diretti con Sesana, semplificando ulteriormente le cose.
Per quanto riguarda i fondi, poi, da Roma sono stati confermati il milione e 100mila euro già promessi per la nostra città. E per il futuro, si vedrà.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.