Quantcast

Macogna, tutti contro tutti (e contro la Drr)

La discarica che dovrebbe essere costruita in un'area che comprende i comuni di Cazzago e Rovato continua a far discutere. Dopo i sindaci si esprime anche l'assessore Stefano Dotti.

(red.) La discarica Drr della Macogna, approvata dalla Provincia, continua a far discutere l’Ovest bresciano.
Lunedì sera 4 ottobre, durante un’assemblea pubblica  Angelo Bergomi, ex vicesindaco di Rovato e oggi responsabile provinciale per l’ambiente del Pd, aveva accusato le Amministrazione di centrodestra di Rovato e Cazzago di avere dato parere favorevole in conferenza dei servizi alla discarica, «cancellando otto anni di opposizione dei Comuni coinvolti  e il progetto di parco sovracomunale Plis».
Ieri però i sindaci di Cazzago e Rovato, con un comunicato stampa, hanno rimandato al mittente le accuse. «La contrarietà delle attuali Amministrazioni al progetto sfocerà in un’impugnativa avanti al Tar di Brescia».
Sulla questione poi si è espresso anche l’assessore provinciale Stefano Dotti. «Ognuno può esprimere la propria opinione – spiega Dotti -, ma per onestà intellettuale è giusto ricordare che sull’A.t.e. 14, appunto detto Macogna, giaceva dal 2006 una richiesta per la realizzazione di una discarica tipo 2b di rifiuti speciali che venne cassata nel 2010 con presa di posizione netta da parte della Provincia di Brescia ».
La discarica Drr prevede, secondo il via libera provinciale, il conferimento di un milione e trecentocinquantamila metri cubi di rifiuti inerti, su una superficie di centomila metri quadrati, tutti nel territorio di Cazzago San Martino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.