Quantcast

Brescia, Itis Castelli: piccoli geni dell’elettronica crescono

Più informazioni su

(red.) Il mondo dell’elettronica ha un suo nuovo piccolo Steve Jobs. I giorni 7 e 8 maggio si è tenuto presso l’istituto di Seriate (Bg) la Gara Nazionale di Elettronica e Telecomunicazioni, l’ autorevole concorso che mira a riconoscere e premiare i giovani talenti del settore.
Quest’anno il premio è stato aggiudicato da Flavio Martinelli, giovane alunno della classe 4D del Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni dell’Itis Castelli di Brescia, accompagnato dal professor Massimo Frassine. La selezione degli studenti che devono  partecipare alle gare nazionali è stringente e il riconoscimento avviene in seguito a due prove, una scritta e una pratica entrambe conquistate con successo dal giovane studente bresciano. La vittoria di Flavio rappresenta, oltre che essere un motivo di orgoglio  individuale per il giovane studente e per la comunità, un prezioso riconoscimento per la didattica  dell’ITIS Benedetto Castelli e per la competenza profusa dagli insegnanti dello storico istituto cittadino, a testimonianza che la partita della ricerca e l’innovazione si gioca già nel piccolo deglistituti professionali e non solo nelle prestigiose accademie universitarie.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.