Movimento 5 Stelle, corsa col fiato corto in Loggia

I grillini capeggiati da Laura Gamba hanno ottenuto il 7,30% delle preferenze. Una debacle rispetto sia alle Politiche (16,6%) sia alle Regionali (11,7%).

(red.) La corsa del Movimento 5 stelle in Loggia ha avuto il fiato corto. I grillini capeggiati da Laura Gamba hanno ottenuto infatti solo il 7,30% dei voti (6588), scalzati da Piattaforma Civica di Francesco Onofri che ha invece agguantato il 7,43% delle preferenze alle urne (6711 voti).
Una débâcle, se confrontata cone 16,6% alle Politiche e con l’11,7% delle Regionali. I grillini hanno convinto poco i bresciani che, a parte le preferenze per Pd e Pdl, i due partiti maggiori, hanno fatto registrare alcune sorprese. Tra queste la Lista Fenaroli (che incorpora anche Sel), che ha ottenuto il 4,6%, Fratelli d’Italia al 2,75% davanti a una Udc sempre più arrancante, ferma al 2,50%.
Ma il dato forse più rilevante è quello legato al movimento di Beppe Grillo che, nonostante possa vantare un esponente di rilievo bresciano a Palazzo Madama, Vito  Crimi, capogruppo dei senatori a cinque stelle, e nonostante la presenza, in città, per ben due volte, del suo leader, non è riuscita nell’assalto alla Loggia.
Laura Gamba non si è presentata in Comune nella sera di lunedì, durante lo spoglio, spiegando ai giornalisti che avrebbe rilasciato interviste solo nella sede di via Gabriele Rosa.
In ogni caso, rispetto al risultato ottenuto, la portavoce del M5S si è detta soddisfatta. Gamba ha negato una disaffezione degli elettori per il Movimento, che si presentava al debutto alle comunali senza apparentamenti e come neofita della politica locale, a differenza di personaggi – ha ribadito Gamba – sulla scena cittadina da un ventennio. La candidata grillina ha poi sottolineato che la campagna elettorale del Movimento è costata meno di 10mila euro, mentre l’astensionismo ha penalizzato anche il risultato personale alle urne.
In vista del ballottaggio viene ribadito il no del M5s alle alleanze o alle aperture per uno dei due candidati, garantendo la propria presenza attenta in Loggia sulle questioni programmatiche indicate in campagna elettorale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.