Brescia, blitz anti-Pcb all’assessorato allo Sport

Lo hanno messo in scena gli studenti del Kollettivo per chiedere al Comune l'immediata bonifica del campo di atletica Calvesi. Incontro con l'assessore Bianchini.

(red.) “L’attività sportiva deve far bene alla salute non metterla a rischio!”. Con queste parole d’ordine che questo pomeriggio Kollettivo Studenti in lotta, Collettivo universitario autonomo e Coordinamento Sos scuola hanno occupato l’assessorato allo sport del comune di Brescia, chiedendo un incontro con l’assessore.
Il blitz è legato all’inquinamento da Pcb della Caffaro, un caso riesploso alcune settimane fa con la trasmissione Presa Diretta, e sulla sospensione delle gare sportive al Campo Calvesi di via Morosini (fino a settembre) per timori legati all’inquinamneto della pista di atletica.
Tra le richieste degli attivisti vi sono l’avvio della bonifica dell’area in tempi brevi e l’immediato trasferimento delle attività sportive nel campo dell’istituto Abba.
Nel comunicato si legge inoltre che ” non intendiamo accettare nuovi rinvii o temporeggiamenti e non accettiamo obiezioni riguardanti la mancanza di risorse perchè i soldi per altre opere si trovano ( vedi volontà di costruire un nuovo parcheggio sotto il castello, costo 21 milioni di euro, acquisto dell’ax Oviesse, costo 8 milioni e 770 mila euro, acquisto nuova sede della polizia locale di via san Faustino, costo 1,7 milioni di euro; realizzazione o riposizionamento della statu Era fascista, Bigio, in piazza Vittoria, costo 400 mila euro circa…). Una delegazione è stata ricevuta dall’assessore allo sport Bianchini, quidni la cinquantina di studenti ha lasciato gli uffici di piazza Risorgimento annunciando nuove mobilitazioni.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.