Quantcast

Omicidi in Maddalena, ergastolo per Saravini

La sentenza della Corte d'Assise di Brescia nei confronti dell'ex poliziotto a processo per la morte dei due imprenditori macedoni Hristo Huzunov ed Ekrem Salija.

(red.) Ergastolo per Daniele Saravini, l’ex poliziotto di Parma e sedicente mediatore finanziario, a processo per il duplice delitto in Maddalena, a Brescia del 23 giugno 2011.
Questa la sentenza pronunciata mercoledì dai giudici della Corte d’assise di Brescia per la morte dei due imprenditori macedoni Hristo Huzunov  ed Ekrem Salija, attirati, secondo l’accusa, in una trappola ordita da Saravini e a cui presero parte anche l’ex carabiniere Luca Cerubini (pure condannato all’ergastolo) e il buttafuori di Torbole Casaglia Andrea Volonghi, attualmente in carcere in Tunisia ed in attesa dell’estradizione.
I due stranieri vennero uccisi a colpi di pistola e i corpi ritrovati mesi dopo (era il 15 ottobre dello stesso anno) da una famiglia che stava raccogliendo castagne nel bosco.
Per Saravini è stato disposto l’ isolamento diurno e un milione di euro di provvisionale immediatamente esecutiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.