Quantcast

Sacco lascia, nuovo assetto in 1000 Miglia Srl

L'ad della società se ne va per un nuovo incarico professionale. A sostituirlo Andrea Dalledonne, già componente del Cda della MilleMiglia srl, e Marco Makaus.

Più informazioni su

(red.) Cambio al vertice della 1000Miglia srl. Due nuovi professionisti sono stati cooptati ai vertici della società ed andranno a sostituire Stefano Sacco che lascia l’incarico di Amministratore Delegato della società per cogliere una nuova opportunità professionale.
Si tratta Andrea Dalledonne, già componente del CdA della MilleMiglia srl e di Marco Makaus. Ad Andrea Dalledonne verranno conferite deleghe di gestione amministrativa, finanza e controllo, mentre Marco Makaus sarà responsabile della valorizzazione del marchio, del marketing nonché della gestione dei rapporti organizzativi.
“Il rafforzamento dei reparti di gestione amministrativa e di valorizzazione del marketing e dei rapporti con le case automobilistiche era indispensabile e già programmato da tempo dallo stesso Sacco”, ha commentato il Presidente Roberto Gaburri, “la sua uscita ha solo anticipato una scelta che avremmo comunque fatto tra pochi giorni. Con l’ingresso di due professionisti di tale levatura possiamo dire di essere ormai ben consolidati e pronti ad affrontare al meglio la sfida organizzativa della prossima edizione della Mille Miglia”.
Sacco era stato nominato a sostituire l’Ati guidata da Alessandro Casali, che ha gestito la Mille Miglia negli ultimi anni. Sacco si è laurato in Economia Politica alluniversità Bocconi di Milano e in passato ha lavorato per due multinazionali del calibro di Pepsi Cola e Nestlè. Poi si è spostato nel settore dei beni di lusso collaborando per un decennio con Binda Italia, società distributrice di orologi di marca. Negli ultimi anni ha operato per una società del gruppo Lavazza, la Ercom spa, specializzata nel settore delle bevande per consumo presente in trenta Paesi. E’ stato scelto, hanno fatto sapere da via Enzo Ferrari, per la sua professionalità e la sua esperienza nella valorizzazione internazionale di marchi e prodotti.
Dalledonne vanta un curriculum con esperienze variegate in importanti Gruppi aziendali nazionali ed internazionali ed è specializzato in interventi di controllo di gestione, organizzazione aziendale e finanza straordinaria.
Makaus è un nome particolarmente noto nel settore automotive con esperienza ventennale nazionale ed internazionale nella creazione e gestione di marchi di successo come Jeep, Ferrari, Mini, Rolls Royce. Grande esperto inoltre di auto d’epoca, come collezionista, storico, redattore di articoli, organizzatore di club e di manifestazioni.
“Capita in tutte le organizzazioni”, ha spiegato Gaburri, “che occasioni professionali inducano dirigenti a cambiare i proprio orizzonti di vita. Ci piace pensare che la Mille Miglia abbia portato fortuna a Sacco così come porterà grandi fortune a tutti i membri dell’organizzazione. Contiamo comunque di non perdere la sua preziosa collaborazione e stiamo studiando la possibilità di mantenerlo legato alla nostra struttura in modo da consentirgli di darci ancora il suo contributo”.
“Questo nuovo assetto”, ha commentato il Commissario di Ac Brescia Matteo Piantedosi, “ci permette di varare definitivamente la nostra gara e di effettuare una degna e dovuta presentazione del nostro progetto, al quale hanno alacremente lavorato grandi professionisti, che desidero ringraziare per aver saputo mettere in piedi un piano sostenibile da tutti i punti di vista, e che con l’ingresso di due nuove figure professionali consentirà di affrontare con ancor più forza le sfide future. Una scommessa sempre più stimolante che la 1000 Miglia srl si prepara ad affrontare con ancora più entusiasmo, perché le fase di cambiamento rappresentano sempre un momento generativo e una irripetibile occasione di crescita”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.