Campus alla Randaccio bye bye, mancano i soldi

Slitta il cofinanziamento da 13 mln chiesto al Ministero per realizzare l'intervento. Al bando ammessi solo i primi 24 progetti, quello di Brescia è 35esimo.

(red.) Rimandato, ma non a settembre, bensì di almeno un paio d’anni, il progetto del Campus universitario alla ex caserma Randaccio.
Mancano i soldi e Brescia, nella graduatoria delle richieste di accesso ai fondi del Ministero, è al 35esimo posto, troppo sotto per poter, almeno al momento, accedere ai contributi necessari per l’intervento.
Il cofinanziamento da 13 milioni indispensabile per avviare il progetto è dunque “congelato”. Il 28 dicembre 2012, sulla Gazzetta Ufficiale, è stato pubblicato il “Piano triennale degli interventi ritenuti ammissibili al finanziamento statale” del Ministero che riporta tutte le graduatorie dei progetti per alloggi e residenze universitarie.
Quelle ammesse al finanziamento sono 24 e quindi la nostra città è automaticamente fuori.
Delle 78 domande giunte a Roma, 22 sono state scartate e due ritirate. Le restanti 54, tra cui quella bresciana, suddivise in tre tronconi:  20 ammesse direttamente al cofinanziamento; quattro invece cofinanziate con le risorse del 2013, per un totale complessivo di 106 milioni di euro che, però, non comprendono i fondi richiesti dalla nostra città.
L’intervento bresciano è inserito tra quelli “ammessi con riserva subordinatamente alla disponibilità di ulteriori risorse”.
sebbene approvato, dunque, il piano alla ex Randaccio resta al palo per mancanza di risorse.
Delusione è stata espressa dalla Loggia per l’esito del bando, mentre l’opposizione in Loggia ha già annunciato un’interrogazione sulla vicenda.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.