Quantcast

Poste, nel Bresciano 100 portalettere in meno?

Secondo il piano di riordino, si prospetta il taglio di un centinaio di addetti nel Bresciano. A rischio anche il centro smistamento di via Dalmazia.

(red.) Annunciati, poi ridimensionati ed infine applicati. Stiamo parlando dei tagli agli uffici postali ed al numero degli addetti a Poste Italiane che, nel Bresciano subiranno una sforbiciata.
Secondo quanto prevede lo schema di riordino del servizio, viene ora paventata la possibile cancellazione  di 100 zone di recapito dichiarate “in esubero”. I postini bresciani potrebbero dunque passare dagli attuali 650 a 550.
Tra le ipotesi emerse, anche lo smantellamento del Centro Meccanizzato di via Dalmazia. In questo caso perderebbero il posto di lavoro 244 addetti sui 321 attuali.
Nel 2012, è bene ricordarlo, nel Bresciano, sono stati chiusi 11 sportelli mono-operatore a Remedello di Sotto, Gorzone di Darfo Boario, Ludriano di Roccafranca, Calvagese della Riviera, Bogliaco di Gargnano, Campione del Garda, Nozza di Vestone, Padernello di Borgo San Giacomo, Bostone di Villanuova sul clisi.  Ponte Zanano di Sarezzo e Lumezzane Pieve.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.