Quantcast

Aci, ricorso di Casali sulla 1000 Miglia srl

Il patron della Meet Comunicazione, che ha gestito la corsa negli ultimi 5 anni, si è rivolto al Tar per presunte irregolarità sull'atto costitutivo della società voluta da Bonomi.

(red.) Nuovo capitolo nella telenovela giudiziaria che riguarda l’Ac Brescia. A scriverlo la Meet Comunicazione srl del Gruppo Meet di Alessandro Casali che ha presentato ricorso al Tar cittadino avente per oggetto la delibera di costituzione della società 1000 Miglia srl cui è stato affidato il compito di organizzare e gestire l’edizione 2013 della “corsa più bella del mondo”.
L’azienda di Casali, che aveva gestito l’evento (insieme con Mac Events e Sanremo rally) negli ultimi cinque anni, ora solleva la questione sulla data di costituzione della società voluta da Aldo Bonomi e dal consiglio di via Ferrari per gestire in proprio la corsa automobilistica.
Secondo Meet Comunicazione, il verbale di costituzione di 1000Miglia srl riporterebbe una data postuma rispetto a quella del commissariamento (10 luglio), fatto che renderebbe nullo l’atto medesimo. Ancora da fissare l’udienza.
I giudici di via Zima, nell’udienza dell’altro giorno, hanno poi nominato il perito che deve analizzare i conti dell’ente bresciano, dopo che l’Ac locale è stata interessata da un commissariamento disposto dal direttivo centrale e dal ministero del Turismo Piero Gnudi.
Una perizia tecnica definitiva, affidata ad un consulente terzo, un docente universitario, individuato nella persona di Daniela Salvioni, docente ordinario di Economia aziendale all’Università degli Studi di Brescia, per mettere fine alle contestazioni su presunte irregolarità amministrative.
.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.