Quantcast

Capriano, stoppato referendum deposito gas

La petizione raccolta e presentata dal Comitato Civico salute e ambiente "sospesa" dal collegio dei garanti per la mancata autenticazione delle firme.

(red.) La petizione per chiedere lo stop al deposito di gas metano a Capriano del Colle (Brescia) manca dell’autenticazione delle firme e del certificato del Comitato civico salute e ambiente che lo ha promosso.
Le circa 200 firme raccolte nei giorni scorsi non sono state convalidate dal collegio dei garanti (formato dagli avvocati Innocenzo Gorlani, Stefano Santi e Nadia Morandi) incaricato di valutare la sostenibilità giuridica della richiesta e quindi i tempi per un eventuale consultazione popolare sul progetto sono destinati a dilatarsi.
A far decadere la petizione due aspetti tecnici e formali di fondamentale importanza per l’avvio dell’esame della richiesta per il referendum, ovvero la mancata autenticazione presso la segreteria comunale delle cinque firme apposte in calce alla documentazione inviata all’amministrazione lo scorso 30 agosto e il non aver allegato alla raccolta firme l’atto costitutivo del Comitato, con da una certificazione di appartenenza dei cinque richiedenti allo stesso, come prevede il regolamento comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.