Pozzolengo, raid vandalici nei parchi

Nel parco Don Giussani, appena inaugurato, balordi hanno distrutto irrigatori e giochi dei bambini, mentre nel giardino Falcone e Borsellino sfregiata la targa di intitolazione.

Più informazioni su

(red.) Gli atti di vandalismo, di per sé, sono gesti odiosi, ma quando vanno a toccare beni pubblici riservati ai bambini ed al loro svago, allora allo sdegno si unisce anche la rabbia.
E’ quello che è accaduto a Pozzolengo (Brescia) dove ignoti “si sono divertiti” a distruggere le attrezzature dei parchi pubblici. Ingenti i danni causati ai giochi del parco don Giussani inaugurato alla fine di luglio, dove sono stati piantumati quasi 500 nuovi alberi. I balordi hanno agito nottetempo, distruggendo irrigatori automatici e sei nuovi giochi per bambini. La stima del danno ammonta a 6mila euro.
Ma i vandali non si sono fermati e hanno preso di mira anche la lapide del giardino intitolato ai magistrati Falcone e Borsellino. La zona verde è quella adiacente al cimitero. Uno sfregio, effettuato con un colpo di martello, che ha suscitato indignazione in tutta la comunità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.