Quantcast

“Ceneri, l’impianto non sarà a Buffalora”

L'assessore Vilardi ha scritto un’osservazione sulla richiesta di verifica di assoggettabilità a Via per l’impianto sperimentale di A2A.

(red.) Un’osservazione riguardante la richiesta di verifica di assoggettabilità a Via (valutazione d’impatto ambientale) per l’impianto sperimentale di trattamento delle ceneri leggere e da termovalorizzatori che la società A2A intende realizzare. L’ha presentata l’assessore all’Ambiente del comune di Brescia, Paola Vilardi, a Regione Lombardia.
“Pur non contestando l’intenzione di sperimentare soluzioni alternative alle attuali, rispettose dell’ambiente, per il trattamento delle ceneri leggere prodotte dal termovalorizzatore, non si può non evidenziare la propria contrarietà riguardo alla scelta del sito“, si legge nella lettera inviata dall’assessorato di via Marconi e protocollata con il n. 73452/12. “Si fa presente che l’abitato di Buffalora e le aree circostanti sono già sottoposti a una notevole pressione dal punto di vista ambientale per la presenza di attività produttive, cave, discariche, strade ad elevata percorrenza”.
“Abbiamo deciso di inviare questa osservazione”, ha spiegato l’assessore, “per una questione formale e procedurale, in quanto in commissione Ambiente l’ingegner Rossetti di A2A, che desidero ringraziare pubblicamente, ha già confermato e garantito che l’impianto che la società intende realizzare verrà sviluppato in altro sito. Il Comune di Brescia ha tuttavia ritenuto opportuno mandare alla Regione questa osservazione per renderla partecipe delle scelte e per una collaborazione tra enti a diversi livelli nell’interesse delle politiche ambientali e della salute dei cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.