Quantcast

Staminali, Celeste dimessa nel pomeriggio

La bimba di due anni, affetta da atrofia muscolare, è stata sottoposta al trattamento medico ed ora può lasciare l'ospedale Civile di Brescia dove era ricoverata.

(red.) Ha passato una notte tranquilla nel reparto di oncoematologia pediatrica degli Spedali Civili di Brescia Celeste, la bambina veneziana di due anni affetta da atrofia muscolare spinale. La piccola, si apprende da fonti ospedaliere, dopo essere stata sottoposta agli ultimi controlli sarà dimessa nel pomeriggio di sabato.
Nella giornata di venerdì era stata sottoposta a un’infusione di cellule staminali adulte, dopo il via libera temporaneo arrivato dal Tribunale di Venezia cui i genitori della bambina si erano rivolti per poter riprendere le cure ‘compassionevoli’.
A interrompere i trattamenti era stata l‘Agenzia italiana per il farmaco a causa di una presunta inadeguatezza della struttura del Civile.
Il 4 settembre si attende il pronunciamento del Tar di Brescia sul ricorso depositato dall’ospedale bresciano contro il provvedimento dell’Aifa. E’ attesa invece per il 28 agosto la sentenza del Tribunale di Venezia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.