Quantcast

A2A: affari in crescita, indebitamento in calo

Il Consiglio di Gestione ha esaminato e approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2012, rilevando, spiega una nota, "la positiva dinamica finanziaria".

(red.) Il volume d’affari, in crescita di 279 milioni (+9%), è pari a circa 3,3 miliardi di euro. Il risultato operativo netto (Ebit) ha raggiunto i 280 milioni di euro (+28%), mentre l’indebitamento finanziario netto, toltigli effetti connessi al consolidamento della società Edipower, è in calo di 245 milioni di euro.
Il Consiglio di Gestione di A2A ha esaminato e approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2012, rilevando, spiega una nota, “la positiva dinamica finanziaria del semestre in esame e gli effetti della parimenti positiva prospettata cessione della controllata francese Coriance che, una volta perfezionata, porterà ad un ulteriore alleggerimento della posizione debitoria per circa 160 milioni di euro.
Il margine operativo lordo, pari a 484 milioni di euro, risulta in crescita di 19 milioni di euro rispetto al primo semestre 2011 (465 milioni di euro al 30 giugno 2011). Positivi gli andamenti della filiera energia, della filiera cogenerazione e teleriscaldamento (significativo l’incremento dei clienti serviti nella città di Milano) e della filiera reti (in particolare nel comparto della distribuzione gas). Tali performance hanno più che compensato il venir meno di alcuni incentivi alla produzione di energia elettrica da
termovalorizzazione e gli effetti della fermata per manutenzione straordinaria del termovalorizzatore di Bergamo che hanno condizionato nel semestre il risultato della filiera ambiente.
L’utile al 30 giugno 2012, pari a 116 milioni di euro, è allineato al risultato del primo semestre 2011 (120 milioni di euro) nonostante il peggioramento della normativa fiscale e l’effetto contabile netto risultante dall’iscrizione a fair value di un prestito obbligazionario. Quest’ultimo effetto è risultato negativo per 8 milioni di euro (nel primo semestre 2011 era risultato positivo per 4 milioni di euro). Tale valore verrà riassorbito contabilmente entro il mese di ottobre 2013, data di rimborso del finanziamento al suo valore nominale.
Va altresì segnalato che il risultato del primo semestre 2011 includeva gli effetti della cessione di una quota di partecipazione in Metroweb che aveva generato una plusvalenza pari a 36 milioni di euro.
L’energia elettrica venduta nei mercati all’ingrosso e al dettaglio dalle società del Gruppo (al netto del contributo della partecipata montenegrina EPCG) è risultata pari a 19,4 TWh (miliardi di kilowattora)2, in riduzione rispetto al primo semestre 2011 (-7%). Le vendite hanno interessato per 13,3 TWh il mercato nazionale e per 6,1 TWh i mercati esteri. La produzione termoelettrica (3,5 TWh) ? risultata in flessione del 12% rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente per effetto del minor fattore di carico delle centrali a ciclo combinato del Gruppo, mentre le produzioni da fonte idroelettrica, pari a 1,4 TWh (-12%), hanno risentito della minore idraulicità registrata rispetto ai primi sei mesi del 2011.
I ricavi del Gruppo A2A si sono attestati a 3.290 milioni di euro, in crescita del 9% rispetto al primo semestre 2011. Il margine operativo lordo è risultato pari a 484 milioni di euro, in crescita di 19 milioni di euro (+4%) rispetto al risultato del primo semestre 2011. La filiera energia evidenzia un margine operativo lordo pari a 167 milioni di euro, in lieve crescita rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente, nonostante il perdurare della difficile congiuntura economica e il significativo calo della produzione idroelettrica in Italia e in Montenegro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.