Brescia, sigilli ad uno “studio medico” cinese

I Nas hanno messo sotto sequestro un locale in piazza Repubblica dove un sedicente "dottore" effettuava visite ed interventi ambulatoriali senza autorizzazione.

Più informazioni su

(red.) Sigilli allo studio di un finto medico cinese, con studio in piazza della Repubblica a Brescia. Il sequestro dell’attività è stato effettuato venerdì dai carabinieri del Nas.
Per il sedicente “dottore” si tratta del secondo provvedimento in meno di quattro anni: già nell’ottobre del 2008, infatti, era stato effettuato un sequestro ad un altro suo ambulatorio in via Corsica.
L´uomo era stato sorpreso mentre effettuava visite d interventi ambulatoriali senza avere le autorizzazioni. Il suo titolo di studio non risulta infatti riconosciuto dalla legislazione italiana.
Nonostante una prima chiusura il finto medico, un 29enne, non ha desistito ed ha riaperto un nuovo studio in collaborazione con la moglie, nelle vesti di segretaria tuttofare.
La coppia è stata denunciata. Ad insospettire le forze dell’ordine il continuo via vai di persone, di nazionalità cinese ed asiatica che frequentavano lo stabile a due passi dalla stazione.
Nell’ambulatorio illegale i Nas hanno sequestrato materiale ed attrezzature mediche oltre a diversi farmaci che, regolarmente venduti in Cina, non rientrano tra quelli autorizzati sul suolo italiano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.