Sos Scuola, nuovo presidio sotto la Loggia

Il Coordinamento ha incontrato alcuni rappresentanti dell'amministrazione, ma le risposte sulle risorse per i fondi scolastici non state ritenute soddisfacenti.

(red.) Ancora un presidio del Coordinamento Sos scuola sotto la Loggia, mentre si stava svolgendo il Consiglio comunale.
La nuova manifestazione dei genitori è andata in scena lunedì pomeriggio con la partecipazione anche del Kollettivo Studenti in lotta e del Movimento per la partecipazione “Cittadine Cittadini”.
Una delegazione ha incontrato l’assessore al Bilancio, Silvano Pedretti, e il direttore generale del Comune, Alessandro Triboldi, consegnando le 4.114 firme raccolte contro i taglia ai fondi destinati all’istruzione.
Sul tavolo della contestazione ci sono quei 380mila euro promessi dal sindaco Adriano Paroli e dall’assessore Andrea Arcai per progetti didattici e di integrazione e i 650mila euro per il sostegno agli alunni disabili.
Secondo il coordinamento, che, nei giorni scorsi, ha anche occupato l’Ufficio Scolastico provinciale, nessun passo avanti è stato fatto da parte dell’amministrazione comunale ed il timore espresso è che quei 650mila euro prima promessi dalla Giunta siano in realtà molto incerti.
Mario Labolani, assessore ai Lavori Pubblici, ha garantito che i 380mila euro saranno recuperati da risorse di altri assessorati (già in bilancio) e verranno impegnati con una determina dirigenziale.
Sul fronte progetti di alfabetizzazione invece sembra che non ci sia nulla da fare: due progetti mancano della necessaria copertura e così anche non ci sono fondi a sufficienza per garantire la presenza degli insegnanti di sostegno per disabili nelle scuole materne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.