Quantcast

Osservatorio Ori Martin? Sì, ma l’idea non è del Pd

Il presidente della commissione consiliare Lavori pubblici, Ambiente ed Ecologia, Pier Raul Francesconi, rivendica la paternità della proposta avanzata da Del Bono.

Più informazioni su

(red.) “Fa piacere notare come nei giorni scorsi anche il Pd, tramite il capogruppo Emilio Del Bono, si sia espresso in favore della proposta che avevo provveduto a formulare già parecchi mesi fa: costituire un osservatorio ambientale per l’acciaieria Ori Martin. Ottimo tempismo!”.
A parlare così il presidente della commissione consiliare Lavori pubblici, Ambiente ed Ecologia, Pier Raul Francesconi, che rivendica la paternità dell’idea con una vena di polemica.
“Ho rinnovato la mia richiesta anche nelle scorse settimane”, prosegue, “in particolar modo in occasione della presentazione dei lavori riguardanti l’osservatorio Alfa Acciai, avvenuta il 10 maggio scorso. Proposta recepita da tutti i presenti, tra i quali il sindaco Paroli e l’assessore Paola Vilardi che ha la competenza in materia”.
E ancora: “In quanto alla presunta mancanza del ruolo arbitrale del Comune, indicata da Del Bono, voglio ricordare che da circa un anno e mezzo, su richiesta dei consiglieri leghisti della Circoscrizione Nord, mi sono attivato affinché le giuste istanze dei cittadini di San Bartolomeo venissero recepite. È stato fatto molto per la salvaguardia dell’ambiente: il blocco delle nuove richieste dell’azienda nel Pgt, l’avanzamento dei progetti di insonorizzazione e la costituzione di tavoli tecnici con la presenza e l’ufficializzazione del comitato dei cittadini, mai avvenuta prima”.
“Sicuramente”, conclude, “proseguirò con decisione nel mio lavoro per migliorare una situazione trascurata negli anni scorsi, non certamente da questa amministrazione. Presenterò anche un ordine del giorno in Consiglio comunale per chiedere l’istituzione dell’osservatorio, su proposta di tutto il gruppo consiliare della Lega Nord. Sarà interessante vedere come voterà l’opposizione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.