L’amore? “Ciliegine” secondo la Morante

Nelle sale il debutto da regista dell'attrice italiana, Avengers, Depp in The Rum Diary, l'Irlanda in lotta in Hunger e i film di animazione Seafood e Il castello nel cielo.

Più informazioni su

di Fausto Massi Questo fine settimana nelle sale di città e provincia troveremo molte novità, più qualche pellicola uscita qualche giorno fa.
Ciliegine
invece, il film dell’attrice Laura Morante al suo esordio come regista, arriva sugli schermi bresciani solo oggi, pur essendo uscito quasi tre settimane fa. I trascorsi francesi della Morante, cinematografici e privati, trapelano nel gusto e nello stile di questa commedia sentimentale, leggera, che mette al centro un uomo e una donna maturi, che sono attratti l’uno dall’altra. Sembrano imbranati, ma sono forse solo troppo intelligenti per lasciarsi trasportare dalle emozioni…ma le cose possono cambiare. In città al Moretto.
Johnny Depp torna sugli schermi con The Rum Diary, bel film ambientato a Porto Rico, dove appunto sbarca il nostro Johnny, nei panni di un giornalista, appassionato di donne, di alcool e del suo lavoro. Il resto viene da sé, una bella storia retrò, fatta di sesso, speculazioni finanziarie, giornalismo d’assalto, con qualche tocco leggero che non guasta. In città allo Wiz e in poche sale della provincia.
The Avengers
, anche in versione 3D, è da qualche giorno nelle sale. Film d’azione e avventura direttamente derivato dai fumetti Marvel, racconta di come i Vendicatori, squadra speciale di supereroi, venga convocata con il compito di salvare il Pianeta dall’attacco di Loki. Un fiume in piena di effetti speciali. Nel cast una rossa Scarlett Johansson. Molto distribuito ovunque.
Il castello nel cielo
è uno dei primi  film di animazione di Hayao Miyazaki. Per gli appassionati dell’autore giapponese, un film che è la summa della sua poetica. Per tutti gli altri sarà una bella scoperta. Il lungometraggio è del 1985, ed è un capolavoro di disegno, poesia, narrazione; in città allo Wiz.
Ho cercato il tuo nome
, un film che possiamo definire semplicemente romantico, ma se vogliamo essere cattivi, melenso. Un militare in guerra scampa ad una granata perché si è chinato a raccogliere la fotografia di una donna, tornato in patria, decide di cercare quella donna che gli ha salvato la vita, e se ne innamora, ma la donna è sposata; lieto fine inevitabile.
Hunger
è una pellicola di Steve Mc Queen con Michael Fassbender, ambientato nell’Irlanda del Nord nell 1981, in un periodo traumatico per quella regione, quando Margaret Thatcher elimina lo statuto speciale di prigioniero politico per tutti i detenuti legati alla resistenza irlandese, equiparandoli a criminali comuni. Bobby Sands, guidando la protesta di altri detenuti legati all’Ira, inizierà uno sciopero della fame che lo condurrà alla morte. Il film è stato coperto di lodi e critiche positive soprattutto per quanto riguarda regia e recitazione del protagonista. Allo Wiz in città e al multisala di Orzinuovi.
Hunger Games
, da non confondersi con il precedente, è invece un film di Gary Ross con Lenny Kravitz nel cast, trasposizione del romanzo omonimo di Susanne Collins, un film per giovani, drammatico e abbastanza duro, ma ben confezionato e con scelte di regia efficaci.
Torna la saga American Pie, con il quarto capitolo, dedicato ad una rimpatriata degli amici dopo dieci anni dalle loro prime avventure (il primo episodio). Molto è cambiato nelle loro vite, e la qualità del film è leggermente aumentata, puntando sulle trovate comiche in modo più schietto e con la giusta autoironia.
Seafood è un film di animazione “made in Malesya” del 2011 e sarà una bella scoperta per chi andrà a vederlo. Uno squalo e i suoi amici si ritrovano fuori dall’acqua in missione, e verranno attratti dal mondo con le sue bellezze e i suoi terribili pericoli, nel frattempo sulla barriera corallina, rimasta sguarnita, incombono delle minacce. Gli infedeli è un film francese con una regia condivisa e tanti attori, un film corale ad episodi, sembra proprio che gli autori si siano ispirati ai nostrani I Mostri di Dino Risi. Il risultato non è proprio lo stesso. Nel cast il premio Oscar Jean Dujardin.
Chiudiamo con la programmazione d’autore del Piccolo Cinema Paradiso. Questa settimana troviamo Amarcord di Fellini, Brescia 74 (docufilm sulla strage di Piazza Loggia di Silvano Agosti), La ragion pura, lungometraggio dello stesso Agosti con Franco Nero e Eleonora Brigliadori.
Per tutte le informazioni sugli orari, le trame e le sale, visitate la nostra pagina cinema.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.