Quantcast

Soldi dalla Loggia per i cinema parrocchiali

Cinquecentomila euro per ammodernare le sale di diversi oratori. Alla fine dei lavori il Comune potrà utilizzare gratuitamente gli spazi per un tot di tempo.

Più informazioni su

(red.) Soldi per rinnovare i cinema e i teatri parrocchiali.  Il Comune di Brescia ha stanziato sui bilanci 2010 e 2011 500mila euro in favore di alcuni oratori cittadini che, attraverso la partecipazione a un bando pubblicato nei mesi scorsi, avevano richiesto un cofinanziamento per interventi di manutenzione e ammodernamento di sale parrocchiali adibite a cinema o teatro.
Con la sezione A del bando, che prevedeva contributi per interventi strutturali, per sostituzione e adeguamento di impianti di proiezione e audio e per la messa a norma di locali e impianti complementari o allestimenti, verranno erogati 200mila euro alla parrocchia San Rocco di Fornaci e 200 mila alla parrocchia Sant’Afra di vicolo dell’Ortaglia.
Con la sezione B, che prevedeva contributi per la sostituzione e messa a norma di arredi e impianti tecnologici e complementari, verranno invece destinate risorse alla parrocchia San Filippo Neri del villaggio Sereno (55 mila euro) e alla parrocchia S. Giulia del villaggio Prealpino (45mila euro).
“Un aiuto economico importante finalizzato a valorizzare spazi pubblici di aggregazione e a migliorare la qualità della vita dei quartieri”, ha dichiarato il vicesindaco di Brescia, Fabio Rolfi. “Si tratta di un vero e proprio investimento sul futuro perché le sale cinematografiche e i teatri delle parrocchie sono spesso frequentati da bambini e da giovani, che devono avere l’opportunità di usufruire di servizi moderni ed efficienti anche nel proprio quartiere. È inoltre un’azione politica precisa, mirata al riconoscimento del ruolo centrale degli oratori nella formazione dei ragazzi”.
I fondi erogati dal Comune non coprono la totalità della spesa prevista per i vari interventi che, per la parte restante, sono finanziati direttamente dalle Parrocchie proprietarie delle sale oggetto di ammodernamento o completo recupero. Ad avvenuta conclusione dei lavori, il Comune avrà a disposizione un numero di utilizzi gratuiti annui per attività proprie o per la promozione di eventi culturali proposti da enti o associazioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.