“Carmine sicuro 2”, decimo arresto: in manette 48enne di Gussago

Più informazioni su

    (red.) La Mobile della questura di Brescia ha messo a segno il decimo arresto nell’ambito dell’indagine denominata “Carmine sicuro 2” che lo scorso martedì ha portato al fermo di nove persone, tra cui un avvocato del foro di Brescia, Luisa Morelli, finita ai domiciliari.
    L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata notificata a Ileana Fieni, 48enne di Gussago. Secondo gli investigatori, la 48enne spacciava per conto della coppia italo-tunisina finita al centro dell’inchiesta e considerata ‘al vertice’ dell’associazione criminale che riusciva a piazzare un kg di sostanze (eroina e cocaina) alla settimana, con clientela anche dalle province confinanti.
    All'appello ora manca solo una persona, l'undicesima colpita dall'ordinanza di custodia cautelare oggetto delle ricerche della polizia.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.